domenica 24 agosto 2014

           E’ una questione di giusto silenzio mentale e di giusta apertura alla Parola che tenta di esprimersi. La Parola è infatti sempre lì pronta, già formata su quei piani interiori dove nascono tutte le forme artistiche; è la mente trasmittente che deve cambiare, cessando di essere da ostacolo e facendosi perfetto canale di trasmissione. 


           L’entusiasmo si traduce facilmente in esaltazione e, se il resto non è abbastanza purificato una qualsiasi parte inferiore dell’essere può impadronirsi della luce e della forza che sgorgano dall’alto per usarle a proprio vantaggio. E’ uno degli intoppi più frequenti. Quando le parti inferiori della natura, e specialmente quella vitale s’impadroniscono della corrente luminosa, la induriscono, la drammatizzano, la tormentano … 

Satprem - Sri Aurobindo. L’avventura della coscienza – Edizioni Mediterranee, 1991